Autenticazioni

Autenticazioni

Legalizzazione di fotografie
Consiste nell’attestazione, da parte di una pubblica amministrazione competente, che un’immagine fotografica corrisponde alla persona dell’interessato.
L’interessato deve presentarsi agli sportelli anagrafici (anche se trattasi di bambino piccolo).
Requisiti
La legalizzazione di fotografia può essere effettuata solo quando è richiesta da Pubbliche Amministrazioni e nei casi previsti dalla normativa per il rilascio di documenti personali.
Documentazione
Documento di identità valido; una fotografia recente, in cui siano ben visibili i tratti somatici del viso.
Costo
Euro 0,52 per diritti di segreteria.
Tempi di rilascio
In tempo reale.

Autenticazione di firma
Consiste nell’attestazione di un pubblico ufficiale che la firma è stata apposta in sua presenza, dopo essersi accertato dell’identità della persona che sottoscrive.
L’autentica deve essere prescritta da una precisa norma di legge o di regolamento.
Cosa si può autenticare
L’autentica di firma è possibile per:

  • dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà fatte per attestare fatti, stati e qualità personali di cui il dichiarante sia a diretta conoscenza riguardanti se stesso e altre persone, non autocertificabili, da presentare a soggetti privati (banche, assicurazioni, etc.);
  • istanze da presentare a privati (mai a uffici pubblici o gestori di pubblico servizio);
  • deleghe per la riscossione di benefici economici (esempio pensioni) da parte di terze persone.

Chi la può chiedere
può richiederla qualsiasi persona maggiorenne presentandosi personalmente. Occorre essere muniti di un documento d’identità valido.
Costo
Le autenticazioni delle firme assolvono l’imposta di bollo salvo i casi di esenzione:

  •     se in bollo, marca da bollo da  euro 16,00 + euro 0,52 per diritti di segreteria;
  •     se in carta semplice,  euro 0,52 per diritti di segreteria.

Tempi di rilascio
In tempo reale.
Informazioni utili
Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e le istanze da produrre a pubbliche amministrazioni e a gestori di pubblici servizi non prevedono l’autenticazione della sottoscrizione; possono essere presentate direttamente al dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a fotocopia non autenticata di un documento di identità.
Solo nel caso in cui l’istanza e la dichiarazione riguardino la riscossione da parte di terzi di benefici economici, benché destinate a pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi, la sottoscrizione dovrà essere autenticata.
Per chi è impossibilitato a muoversi
Esclusivamente nei casi di persone impossibilitate a muoversi, l’ufficio anagrafe offre il servizio a domicilio. In questo caso è necessario che, preventivamente, un parente o altra persona maggiorenne si rechi presso gli uffici centrali dell’anagrafe, munito di un documento di identità della persona impossibilitata  e del documento (o atto di delega a riscuotere benefici economici) sul quale deve essere autenticata la firma, per fissare l’appuntamento con il funzionario che si recherà al domicilio dell’interessato.

Autenticazione di copie di documenti
E’ l’attestazione di conformità, apposta da un pubblico ufficiale autorizzato, che la copia è uguale all’originale.
E’ possibile richiedere l’autenticazione di copia di documenti rilasciati sia da pubbliche amministrazioni che da privati.
Modalità di richiesta
L’interessato deve esibire il documento originale e una fotocopia del documento in originale, che riproduca integralmente e fedelmente l’originale senza omissioni.
In alcuni casi è possibile autodichiarare che la copia è conforme all’originale.
Costo
Le autenticazioni delle firme assolvono l’imposta di bollo salvo i casi di esenzione:

  •     se in bollo, marca da bollo da  euro 16,00 + euro 0,52 per diritti di segreteria;
  •     se in carta semplice,  euro 0,52 per diritti di segreteria.

Tempi di rilascio
In tempo reale.
Notizie utili
L’autentica della copia di un documento da produrre ad una pubblica amministrazione può essere fatta dal dipendente competente a ricevere il documento, dietro esibizione dell’originale. In questo caso la copia autenticata può essere utilizzata solo nel procedimento in corso.
Nel caso di atti e documenti conservati o rilasciati da una pubblica amministrazione (es. pubblicazioni, titolo di studio o di servizio) l’autentica della copia può essere sostituita da una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (art. 47 DPR 445/2000) con la quale il dichiarante attesta la conformità all’originale della copia prodotta.
E’ esclusa l’autenticazione della copia di un’altra copia, anche se a sua volta già autenticata .

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi